spinner

Da Babbo Natale

Le storie di Babbo Natale - La bimbetta

Le avventure di Babbo Natale a passeggio per la città

-17

8 Dicembre, mancano 17 giorni Mmhh 17 è un brutto numero

dice qualcuno.
Ma sarà poi vero? Questo numero mi fa venire in mente una bimbetta che ho conosciuto tanti ma tanti anni fa.
Aveva una cieca fiducia in me quella bimbetta. Mi aspettava con ansia tutti gli anni. Natale dopo Natale.
La sera di Natale prima di andare a dormire preparava sempre una bacinella di acqua fresca per le mie renne. Poi prendeva dei biscotti dal mucchietto che la sua mamma le aveva già messo da parte, vicino alla tazzona per la prima colazione, e li metteva vicino all’acqua. Poi scriveva sempre un bigliettino. Tutti gli anni la stessa frase.
"Grazie mille, caro Babbo Natale"
E tutti gli anni mi commuovevo. Era l ’unica che si ricordava di ringraziarmi.
Così tutti gli anni mi capitava di andare a farle una visitina in incognito. Eh, eh, non potete immaginare quanto mi diverto a travestirmi.
Ero curioso di vedere come viveva, cosa faceva e pensava. In genere mi confondevo con i genitori che andavano a prendere i figli a scuola.
Lei usciva sempre contenta dal portone ma a volte era davvero raggiante.
"Sai, mamma, ho preso 8 di matematica il voto più alto di italiano e, avevo fatto il compito di venerdì 17. A me è andato benissimo. Sono solo i miei compagni che pensano che porti male il 17.
Il 17 è un numero bellissimo." E così è diventata la bimbetta del 17.
E strada facendo raccontava alla mamma tutto quello che era successo in classe. Della maestra. Della sua amica del suo cuore. Di tutte le altre compagnucce. Persino della bidella. E la mamma la guardava contenta stringendole a volte di più la mano per comunicarle tutto il suo amore.
Me la ricorderò sempre quella bimbetta. Due treccine. Un bel visetto tondo. Il grembiulino nero con il colletto bianco e il fiocco. Allora si andava a scuola così. E me la ricordo anche nel suo vestito di Carnevale. Una bella tunica azzurro cielo che un anno era un costume da fata e l ’anno dopo diventava un bellissimo sole
Sono così tanti anni che non le faccio più un regalo ho deciso. Le farò un sorpresa


Vuoi sapere che cosa le porterà Babbo Natale? Sii paziente fino al 25 di dicembre